SOMMARIO
ITALIA  TOSCANA  SIENA  San Gimignano


Hotel
LA FORNACE DI RACCIANO
San Gimignano
0577 942156
Hotel
RISTORANTE ALBERGO LATINI
San Gimignano
0577 945019
Hotel
HOTEL RISTORANTE DA GRAZIANO
San Gimignano
0577 940101
Hotel
ALBERGO RISTORANTE LA CISTERNA srl
San Gimignano
0577 940328
Hotel
HOTEL PESCILLE
San Gimignano
0577 940186
Hotel
ALBERGO RISTORANTE LA COLLEGIATA
San Gimignano
0577 943201
Hotel
RELAIS SANTA CHIARA srl
San Gimignano
0577 940701
Hotel
HOTEL L'ANTICO POZZO
San Gimignano
0577 942014
Hotel
ASSOCIAZIONI PRO LOCO
San Gimignano
0577 940008
Ristorante
CASE VACANZE FATTORIA GUICCIARDINI
San Gimignano
0577 907185
Ristorante
RISTORANTE ALBERGO LATINI
San Gimignano
0577 945019
Ristorante
HOTEL RISTORANTE DA GRAZIANO
San Gimignano
0577 940101
Ristorante
RISTORANTE LE TERRAZZE
San Gimignano
0577 940328
Ristorante
RISTORANTE IL PINO snc di TAMBURINI & C.
San Gimignano
0577 940415
Ristorante
ALBERGO RISTORANTE LA CISTERNA srl
San Gimignano
0577 940328
Ristorante
ALBERGO RISTORANTE LA COLLEGIATA
San Gimignano
0577 943201
Ristorante
RELAIS SANTA CHIARA srl
San Gimignano
0577 940701
Ristorante
RISTORANTE LA STELLA - AFFITTACAMERE VILLA ALBA
San Gimignano
0577 940444, 348 3046802

San Gimignano: patrimonio dell' Unesco. Video

San Gimignano sorse su un sito abitato sicuramente dagli etruschi, almeno dal III secolo a.c., come testimoniano i numerosi ritrovamenti archeologici (soprattutto tombe) nel territorio circostante. Il colle era stato scelto sicuramente per questioni strategiche, essendo dominante 324 m s.l.m.) dell'alta Val d'Elsa.

La prima menzione risale al 929.

Nel Medioevo la città si trovava su una delle direttrici della via Francigena, che Sigerico, arcivescovo di Canterbury, percorse tra il 990 e il 994 e che per lui rappresentò la XIX tappa (Mansio) del suo itinerario di ritorno da Roma verso l'Inghilterra. Sigerico la nominò Sce Gemiane, segnalando il borgo anche come punto di intersezione con la strada fra Pisa e Siena.

Secondo la tradizione il nome derivò dal santo vescovo di Modena, che avrebbe difeso il villaggio dall'occupazione di Attila.

La prima cinta muraria risale al 998 e comprendeva il poggio di Montestaffoli, dove già esisteva una rocca sede di mercato di proprietà del vescovo di Volterra, e il poggio della Torre con il castello vescovile.